Cancelliamo i dati indesiderati +39.06.39754846 cyberlex.net

Eliminare Risultati Ricerca Google

Digitando il vostro nome sulla rete compare un vecchio articolo scritto sul giornale di classe del quale non siete così fieri? Oppure la vostra azienda ha cambiato da tempo sede ma su Google compaiono ancora risultati con il vecchio indirizzo? Se volete rimuovere questi ed altri risultati di ricerca da Google leggete subito il nostro articolo! Spesso dimentichiamo che utilizzare la rete significa lasciare sempre delle tracce dietro di sé, soprattutto se si possiede un profilo sui social network, sui quali vengono pubblicati continuamente dei contenuti e delle informazioni sia private che lavorative che finiscono poi tra i risultati dei motori di ricerca. A volte si vorrebbero eliminare alcune pagine che contengono contenuti non graditi, altre ancora si incontrano risultati con informazioni sbagliate o incomplete che possono danneggiare l’immagine di un’azienda. Come comportarsi in questi casi? È possibile eliminare questi risultati da Google?

FILE – In this April 17, 2007 file photo, exhibitors work on laptop computers in front of an illuminated sign of the Google logo at the industrial fair Hannover Messe in Hanover, Germany. According to numbers the company released Friday, Oct. 10, 2014, nearly 145,000 requests have been made in the European Union and four other countries by people looking to polish their online reputations. That’s an average of more than 1,000 requests a day since late May, when Google began accepting submissions to comply with a European court decision that ruled some embarrassing information about people’s lives can be scrubbed from search results. (AP Photo/Jens Meyer, File)

Rimuovere Url da Ricerca Google

Per cominciare, è bene chiarire un concetto: Google è un motore di ricerca che ospita le pagine web ma non è proprietario dei loro contenuti. Dunque, per eliminare definitivamente una pagina dai risultati di ricerca bisogna rivolgersi al proprietario (o webmaster) del sito in oggetto, che è l’unico a poter rimuovere in modo permanente il contenuto non gradito.  Se però il webmaster del sito non dovesse accogliere la richiesta né procedere alla rimozione, potete rivolgervi direttamente a Google compilando un apposito modulo. Nel giro di 30 giorni Google è tenuta a rimuovere i link che portano alle pagine che non volete più vedere comparire nei risultati dei motori di ricerca. In questo modo, il risultato non è stato eliminato ma deindicizzato: inserendo quelle parole chiave non verranno più mostrate le pagine segnalate, che sono state rese di fatto inaccessibili agli utenti del web. Tuttavia, anche Google potrebbe rifiutarsi di rimuovere il contenuto: in tal caso potete rivolgervi senza alcuna spesa al Garante per la Privacy che, una volta approvato il reclamo, impone a Google la deindicizzazione entro un massimo di 60 giorni.

Diritto all’Oblio Google Come Fare

Anche quando il vostro obiettivo è la cancellazione di dati non più veritieri o diventati del tutto inutili con lo scorrere dei mesi e degli anni la procedura è simile. Infatti, dovete innanzitutto contattare il proprietario del sito che ospita le informazioni obsolete: se non procederà all’eliminazione, potrete affidarvi a uno dei tanti strumenti di rimozione messi a disposizione da Google. Vediamo come. Importante! Il procedimento è efficace solo con pagine che sono già state rimosse o modificate ma che continuano ad apparire tra i risultati di ricerca.

  • Effettuate l’accesso con il vostro account Google.
  • Selezionate lo strumento Rimuovi contenuti obsoleti.
  • Scegliete Nuova richiesta e inserite l’URL della pagina da rimuovere.
  • Cliccate su Invia e attendete la risposta da Google.

Se la domanda sarà approvata la pagina sarà deindicizzata oppure sostituita dalla pagina con le informazioni aggiornate. Se sarà rifiutata, Google vi fornirà la motivazione relativa al caso.

 

 

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: