Cancelliamo i dati indesiderati +39.06.39754846 cyberlex.net

Cancellare notizie dai motori di ricerca sul web

Ti sembrerà strano, ma “Come cancellare notizie dai motori di ricerca sul web?” è una delle domande più spesso ricercate all’interno del web e se sei capitato qui anche tu, probabilmente, ne hai bisogno anche tu come tantissimi altri privati e pubblici che ricorrono a questo bisogno. I motivi per cui si può voler rimuovere una notizia dal web sono tanti: si può ritenere questa notizia offensiva per il proprio conto, la propria privacy o la propria reputazione personale e professionale, oppure si ritiene dannosa per la propria dignità o semplicemente non si desidera più essere collegati a notizie del genere, avvenute tanto tempo fa nel passato e ormai non più connesse con la nostra vita attuale. Qualsiasi sia la motivazione che ti spinge a farlo, sappi che la legislazione europea è dalla tua parte e ha messo in campo diverse procedure per difendersi dall’assenza di privacy online e da questo tipo di “incidenti reputazionali” che possono accadere. Si tratta tuttavia di una procedura delicata e non del tutto semplice, ma che affidandosi ai giusti professionisti e seguendo i canali ufficiali può aiutare a risollevare la propria immagine ed eliminare le notizie personali che ci infastidiscono.

 

Come funziona la rimozione delle notizie online

Prima di procedere per richiedere la cancellazione o la modifica di una notizia presente online, dobbiamo ricordarci che possiamo fare tutto ciò grazie alla presenza del diritto all’oblio, ma che esso non è l’unico diritto esistente e da tenere in considerazione in questi casi. I titolari delle informazioni devono infatti considerare anche altri diritti, quali il diritto di informazione o il diritto di cronaca, motivo per cui può capitare che alcune richieste di rimozione contenuti vengano ritenute non valide e respinte. 

Ma come funziona la cancellazione delle notizie online e perché se ne sente sempre più il bisogno negli ultimi anni? Con lo sviluppo di internet e la possibilità sempre maggiore di fruire di notizie da parte di tutti gli utenti del mondo, nella società moderna la diffusione di contenuti, informazioni e notizie è diventata drasticamente più rapida rispetto agli anni passati. Il che è meraviglioso anche per noi che accediamo ogni giorno a tantissime informazioni, fin quando invece ci accorgiamo che gli utenti di tutto il mondo possono accedere con un solo click anche a qualche nostra informazione o notizia in cui siamo stati coinvolti nel passato.

 

Notizie di cronaca del passato VS notizie di cronaca recenti

Nonostante il diritto all’oblio e la deindicizzazione gdpr siano nostri diritti, non sono sempre scontate le condizioni in cui possiamo esercitare tali diritti. Un’importante distinzione, tra le altre, è bene farla ad esempio tra le notizie recenti e quelle invece un po’ più datate. In quest’ultimo caso, le notizie di cronaca avvenute nel passato sono molto più facili da rimuovere, perché spesso non sono più rilevanti per l’interesse pubblico o comunque si sono concluse ed archiviate e non c’è più motivo di continuare a danneggiare i diretti interessati parlandone. Per quanto riguarda le notizie più recenti, invece, la loro eliminazione è più difficile perché l’autore di tali articoli può avvalersi del diritto di cronaca e di informazione, per cui può rifiutarsi di accettare la richiesta di cancellazione perché le informazioni magari sono ancora attuali ed è necessaria la loro reperibilità in rete.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: