Contatta gli Esperti rimuovi risultati di Ricerca Google

Rimuovere notizie dai motori di ricerca, le linee guida europee

Rimuovere notizie dai motori di ricerca, le linee guida europee

By

Cyber Lex
Cancelliamo i Dati Indesiderati
Tel. 06 39754846

Il diritto all’oblio ormai di consueta applicazione nel nostro ordinamento grazie al GDPR, viene considerato quale forma di garanzia che permette ai soggetti interessati di non vedere diffusi impropriamente i propri dati personali, senza specifici motivi, sottoforma di notizie che possono costituire un precedente pregiudizievole dell’onore e alla reputazione di una persona, per tali intendendosi principalmente i precedenti giudiziari di una persona. Il diritto ad essere dimenticati online invece consiste nella cancellazione dagli archivi online, anche a distanza di anni, di tutto il materiale che può risultare sconveniente e dannoso per soggetti che sono stati protagonisti in passato di fatti oggetto di cronache. Preposto al controllo è il Garante Privacy, il quale deve attenersi a delle regole precise, quali quelle inserite nell’art. 17 del GDPR al fine di concedere il diritto all’oblio al richiedente.

Un breve accenno alla legislazione Europea del diritto all’oblio

La legislazione europea in tema di diritto all’oblio, nata proprio attraverso la sentenza Costeja del 2014 e poi sviluppatasi attraverso la promulgazione del Regolamento per la protezione dei dati personali o come più comunemente lo si conosce GDPR ad oggi risulta essere un pilastro per tuti gli utenti del web. Infatti, grazie alla normativa ed alle linee guida annesse, frutto di un grande lavoro del Garante Privacy, vi è la possibilità di rimuovere contenuti da un sito web ed il motivo principale è quello di tutelare la propria reputazione online a seguito di pubblicazione e divulgazione di notizie sul web.

Quando è possibile cancellare i contenuti dal web?

Non è sempre possibile rimuovere i contenuti dal web, innanzi tutto prima è utile inoltrare una richiesta attraverso specifici ed appositi moduli, che vengono messi a disposizione dagli stessi motori di ricerca, oppure consultando un Legale esperto nel settore. Di seguito vengono elencati alcuni dei fattori maggiormente comuni che sono oggetto di decisione di accoglimento delle richieste di deindicizzazione o rimozione dei contenuti da internet da parte degli interessati. 

-Evidente assenza di pubblico interesse. 

-Dati sensibili. In questo senso verranno rimosse le pagine che hanno contenuti che riguardano unicamente informazioni relative a salute, sessualità, razza, etnia etc.

-Contenuti relativi a minorenni. Questi ultimi intesi non solo nel senso di siti web aventi contenuti che riguardano minorenni, ma anche quelle pagine che contengono reati minori commessi quando il richiedente era ancora minorenne.

-Condanne scontate, proscioglimenti o assoluzioni per reati. Quest’ultimo fattore, soprattutto laddove il richiedente sia stato prosciolto o assolto con formula piena (ai sensi dell’art. 530 c.p.p.), è stato poi positivizzato nella riforma Cartabia, alleggerendo così l’annoso procedimento di deindicizzazione per i contenuti obsoleti da Google.

Limiti al diritto all’oblio
Secondo le linee guida nonché al GDPR, come si diceva nel paragrafo che precede, non sempre i contenuti possono essere oggetto di rimozione da parte del fornitore del motore di ricerca, invero, l’art. 17, par. 3, del GDPR afferma che le motivazioni addotte nel paragrafo precedente non si potranno essere applicate laddove il trattamento è necessario:

-per l’esercizio del diritto alla libertà di espressione e di informazione;

-per l’adempimento di un obbligo legale che richieda il trattamento previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento o per l’esecuzione di un compito svolto nel pubblico interesse oppure nell’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento;

– per motivi di interesse pubblico nel settore della sanità pubblica;

-a fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici.

Richiedi informazioni compilando il nostro form
oppure chiama 06 39754846

    Nome (richiesto)

    Email (richiesto)

    Telefono

    Message

    Dichiaro di Aver Letto Note Legali e
    Autorizzo al Trattamento Dati Personali

    Cyber Lex


    ROMA
    Viale delle Milizie, 96
    +39 06 39754846
    +39 06 39736076

    MILANO
    Via Gaetano De Castillia, 8
    +39 02 69005600
    +39 02 69005600

    LONDON
    5 Floor, Dudley House, 169 Piccadilly
    +44 2080686408
    +44 2071003970

    VALENCIA
    Avenida de la Horchata, 31 – 13
    +34 960130009

    CANNES
    Avenue Maréchal Juin, 76
    +39 06 39736076