Cancelliamo i dati indesiderati +39.06.39754846 cyberlex.net

Rimozione URL obsoleti

Su Google come su tutti i motori di ricerca potrebbe capitare che, con il passare del tempo, alcuni contenuti presenti tra i risultati di ricerca diventino obsoleti, inadeguati, irrilevanti o non più pertinenti. In questi casi, esistono degli strumenti appositi per la rimozione di contenuti obsoleti, sia per i possessori del sito che intendano eliminare contenuti dalle proprie pagine, che per quegli utenti che si imbattono in contenuti obsoleti in siti altrui e intendono segnalarli. Nel caso in cui fossi interessato a ricevere più dettagli sulla rimozione di URL obsoleti, continua a leggere questo articolo per essere a conoscenza di quale sia la procedura da seguire in queste situazioni.

 Cos’è un URL obsoleto

Ma prima di vedere come rimuoverlo o segnalarlo, non tutti sanno esattamente cosa sia un URL obsoleto. Quando si usa questa espressione si fa riferimento a tutti quegli indirizzi che rimandano a contenuti obsoleti, ovvero tutti quei contenuti che rovinano la reputazione di una persona nonostante non sia più opportuno trovare tali notizie online sul suo conto. Ad esempio, nel caso in cui si sconti una pena o si venga assolti da una condanna, può capitare che cercando il proprio nome su Google, esso sia ancora collegato a tali vicende in modo non più opportuno ed aggiornato ed in un modo che soprattutto continua ad influenzare negativamente l’immagine personale e professionale di un individuo. Per questo motivo, anche nel caso in cui si fosse ottenuta l’eliminazione di un contenuto personale da un sito web, è importante che anche sul motore di ricerca non appaiano risultati dannosi connessi al proprio nome. Esempi di URL obsoleti sono risultati di ricerca non aggiornati e che riportano a pagine o immagini non più presenti sul sito (errore: 404). 

Come funziona lo strumento Google “Rimuovi contenuti obsoleti”

Nel caso in cui il tuo caso rispetti le finalità dello strumento e non rientri in uno dei casi in cui è vietato il suo utilizzo, puoi aprire la pagina Google “Rimuovi contenuti obsoleti” dopo aver eseguito l’accesso al tuo account Google. Ti si aprirà una nuova finestra in cui ti verrà richiesto di inserire l’URL obsoleto della pagina o dell’immagine: scrivila nel formato corretto e clicca poi su “Invia”. Ti verranno poi richieste ulteriori informazioni per completare la segnalazione. Dopo di che, potrai costantemente verificare lo stato della tua richiesta: all’inizio, vedrai che si trova “In attesa”, ovvero ancora in fase di elaborazione, fase che può richiedere alcuni giorni. Altri stati delle richieste che potresti riscontrare sono “Approvata”, “Rifiutata”, “Scaduta” (se sono trascorsi 180 giorni dall’approvazione della richiesta oppure se l’URL obsoleto non esiste più) o “Annullata” (dal richiedente o dal proprietario del sito verificato).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: