Cancelliamo i dati indesiderati +39.06.39754846 cyberlex.net

Come trovare le URL dei contenuti da segnalare a Google per la rimozione

La conservazione per un tempo indefinito dei dati attraverso le ricerche Google consta all’interessato della notizia pregiudizievole, la quasi impossibilità di obliare le proprie colpe passate e di rimando non consentirgli di ricostruirsi una nuova identità sociale. Per limitare la problematica, che notoriamente prende il nome di diritto all’oblio, Google ha messo a disposizione alcune tutele per colui che voglia rimuovere notizie dalle ricerche Google, anche a discapito dell’interesse storiografico cui le notizie stesse si fanno portavoce. Già nell’anno 2012 l’Europa incominciava a disquisire sul diritto all’oblio, tentando attraverso un iter in continuo divenire, a limitare la raccolta delle informazioni personali, proponendo un’informativa chiara e completa in cui spiegare i fini della stessa per consentirne la rimozione completa. Nel 2016, poi, si è giunti al Regolamento sulla Protezione dei Dati GDPR che ha positivizzato sia i diritti che le modalità di tutela degli stessi, i quali nelle normative previgenti venivano affidati soltanto a pronunce di tipo giurisprudenziale, a livello nazionale che europeo.

La rimozione dei contenuti tramite le URL

Una volta che abbiamo chiarito cosa sia e quale, soprattutto sia, la funzione delle URL possiamo recuperarle per inserirle nelle richieste o al Garante o al webmaster al fine di farci rimuovere le informazioni pregiudizievoli che non vogliamo che appaino più in rete. In ogni caso non è detto che il webmaster oppure il Garante, o lo stesso browser rimuovano i contenuti che segnaliamo. Invero, il GDPR all’art. 17 sì in alcuni casi illegittima la conservazione, il trattamento e la diffusione dei dati identificativi dell’interessato per un periodo di tempo eccedente quello necessario per adempiere agli scopi della loro raccolta; tuttavia i titolari devono comunque operare una valutazione, dunque, al fine di decidere se la rimozione dei dati pregiudizievoli sia da accogliere o meno.

Come recuperare l’URL di un’immagine

Per prima cosa aprire dal nostro dispositivo, cioè il computer, questa pagina;

-Cercare l’immagine di cui si vuole recuperare la URL;

-Ora, nei risultati di Google Immagini, dobbiamo fare clic sull’immagine;

-Nel riquadro a destra, troveremo i tre puntini verticali, dobbiamo premerli e fare clic sulla scritta “Altro”, dopodiché su “Condividi”;

-ancora, “Fai clic per copiare il link”, e poi sulla URL.

Questo URL copiato dobbiamo poi trasmetterlo, cioè copiare ed incollare nella pagina degli appunti del nostro dispositivo, per alcuni dispositivi, come per esempio i computer che utilizzano iOS questa operazione è automatica.

Copiare il link di una pagina web

Il procedimento è analogo per copiare la URL di una pagina che si trova online. Ebbene in primo luogo dobbiamo andare su Google, potete anche usare questo collegamento veloce dal pc;

-cercare la pagina di cui si vuole prendere la URL;

-nella parte alta del browser, fare clic sulla barra degli indirizzi per selezionare l’URL.

-alla fine, basterà fare “clic” con il pulsante destro del mouse sull’URL selezionato e poi “Copia”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: