Cancelliamo i dati indesiderati +39.06.39754846 cyberlex.net

Cancellare notizie da Google: le best practice per webmaster

Chiunque sia presente online con il proprio brand, la propria professione, passione o semplicemente sito web personale, sa benissimo quanto sia importante mantenere intatta la propria web reputation e controllare costantemente che la propria immagine digitale non venga rovinata da notizie, opinioni o informazioni negative sul proprio conto. Se ciò avvenisse, o se semplicemente si intendesse prevenire qualsiasi danno alla propria reputazione, è bene sapere come cancellare notizie da Google: le best practice per webmaster sono fondamentali per fronteggiare revisioni, commenti o notizie negative sul proprio conto da parte di altri utenti. 

Rimuovere link negativi nella pagina dei risultati di ricerca Google

Per rimuovere notizie negative sul proprio conto che appaiono tra i risultati del motore di ricerca, è necessario contattare direttamente il webmaster del sito su cui è stato pubblicato il contenuto negativo, che sia una recensione negativa sul proprio marchio, un commento negativo e/o offensivo o qualsiasi altro tipo di notizia che lede la propria reputazione online. Per contattare il webmaster del sito in questione, è quindi fondamentale essere in possesso della sua mail, che può essere ottenuta in diversi modi. Il primo consiste nel trovarla direttamente nella sezione Contatti, spesso presente in molti siti con tutte le informazioni necessarie per contattare i responsabili del sito e dei contenuti pubblicati al suo interno. Se così non fosse, altri metodi per ottenere il suo indirizzo email sono quello di iscriversi alla newsletter del sito, oppure cercare il nome dell’autore su Google tramite la ricerca “[nome dell’autore] email id” o ancora ricercare i loro profili social per contattarli in altri modi. Una volta contattato il webmaster, se egli non accettasse di cancellare, modificare o aggiornare le notizie negative sul tuo conto ma volessi comunque procedere con il tuo intento, puoi inviare una richiesta di rimozione contenuti a Google. Per esercitare il tuo diritto all’oblio e far sì che la richiesta venga accettata, bisogna accertarsi che il contenuto sia davvero illegittimo, eccessivo, irrilevante, inadeguato o offensivo e che esso danneggi volontariamente la propria reputazione. 

Come risollevare la propria reputazione online su Google

Se neanche la richiesta di rimozione inviata a Google dovesse essere accettata, è bene ripulire la propria immagine digitale in altri modi. Occorre quindi fare in modo che, se questi link negativi non possono essere rimossi dalla pagina dei risultati di ricerca, vadano almeno il più in fondo possibile, lasciando invece spazio ai contenuti positivi, aggiornati e veritieri. Per fare ciò e per ottimizzare quindi la propria SEO, un webmaster dovrebbe sempre seguire le istruzioni per i webmaster fornite da Google e quindi prestare particolare attenzione alle norme di qualità, fare in modo che Google trovi facilmente e comprenda al meglio le proprie pagine web e semplificare l’utilizzo delle pagine anche per gli utilizzatori. Infine, è utile assumere un esperto di Online Reputation Management, ovvero un professionista che si occupa non solo di ripulire l’immagine digitale di un individuo, ma anche di mantenere la sua reputazione sempre elevata e positiva di fronte al grande pubblico di internet (a tal proposito, leggi anche come costruire e migliorare la web reputation personale).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: