Richiesta di Rimozione dei Risultati di Ricerca ai Sensi della Legislazione Europea

Per tutelare la propria privacy potrebbe essere necessario richiedere la rimozione dei propri dati o di risultati legati alla persona. Oggi vedremo come muoversi in questi casi e come poter richiedere la rimozione. Iniziamo col dire che rimuovere i propri dati, di contenuti obsoleti o dannosi per la propria reputazione online è un diritto di tutti.

Diritto all’oblio e Privacy

Questo è possibile grazie al diritto all’oblio, ovvero la possibilità che ogni utente su internet ha di far rimuovere dei dati personali dai risultati di cerca di motore di ricerca. Grazie all’articolo 17 del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), ogni utente ha il diritto di far eliminare dal web collegamenti o riferimenti che possano in qualunque modo ledere la persona interessata e, di fatto, pregiudicare la sua reputazione online. Ci sono dei casi specifici in cui si ha diritto alla rimozione dei dati:

  • Il trattamento dei dati presenti nella ricerca è avvenuto in maniera illecita;
  • I dati presenti nella ricerca sono stati raccolti per l’offerta di servizio della società di informazione ai sensi dell’articolo 8;
  • La ricerca deve essere rimossa per un obbligo giuridico;
  • Nella ricerca sono presenti dei dati la cui necessità è irrilevante per il motivo per il quale sono stati raccolti;
  • Si revoca il consenso al trattamento dei dati in conformità con l’articolo 16, paragrafo 1, lettera a), o con l’articolo 9, paragrafo 2, lettera a).

Va tenuto a mente che chi ha trattato i dati o possiede l’URL in cui sono contenuti non è costretto a rimuoverli se sono necessari per:

  • L’esercizio del diritto di libertà d’espressione o informazione;
  • L’esercizio di pubblici poteri di cui è investito chi ha trattato i dati della ricerca;
  • La difesa, l’esercizio o l’accertamento di un diritto in sede giudiziaria;
  • Scopi statistici ai sentiti dell’articolo 89, paragrafo 1, se quanto stabilito dall’articolo 17 non rende impossibile gli obbiettivi di questo trattamento;
  • Lo svolgimento di un compito di pubblico interesse, per quello che riguarda la Sanità Pubblica, ai sensi dell’articolo 9, paragrafo 2, lettera h) ed i), e nell’articolo 9, paragrafo 3.

Come fare la richiesta di rimozione?

I modi per rimuovere una ricerca dalla rete sono numerosi e non sempre sarà possibile eliminarli del tutto da internet. Si dovrà scendere a patti con il fatto che i tempi, nella maggior parte dei casi, sono lunghi. Se l’oggetto del nostro interesse si trova su una delle piattaforme di Google basterà fare richiesta al suo team per vedere se la richiesta può essere attuata. Nel caso in cui si voglia invece rivolgersi direttamente ai proprietari dei siti dove sono presenti i dati che si vogliono eliminare dalla ricerca, si possono vagliare tre scelte:

  • Contattare il webmaster della pagina in cui sono presenti i vostri dati e richiedere la loro rimozione;
  • Sporgere una querela per diffamazione online ed attendere i tempi della giustizia;
  • Inviare un reclamo al Garante della privacy che provvederà a far rimuovere la ricerca ed i vostri dati se riterrà valide le vostre motivazioni.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: